La Stagione 2019/2020 Può Cominciare

Con l’assemblea di inizio anno, diamo ufficialmente al via la stagione agonistica che ci porterà a compiere 45 anni. Per conoscere meglio cosa stiamo preparando per questo evento, vi invitiamo a leggere la nostra brochure digitale: #Domovip2020.

L’assemblea è stata un’ottima occasione per presentare non solo l’attività, ma soprattutto gli obbiettivi che la Domovip, assieme a genitori e staff, si è posta per il medio-lungo termine.

Tra questi il punto su cui è stata data maggiore enfasi, è il desiderio di voler creare una responsabilità comune, per far sì che ogni membro della Polisportiva, tesserato o non, possa rappresentare al meglio la città di Porcia. Dalla giocatrice in campo, all’amico sugli spalti, l’importante è sempre lasciare in tutti una buona impressione del nostro territorio e della nostra comunità.

Per quanto riguarda l’inizio delle attività, la prima squadra sarà ufficialmente impegnata già il 19 settembre con la prima sfida della Coppa Regione, in casa con il Cordenons.
Per preparare al meglio la stagione, il weekend precedente, dal 13 al 15 settembre, la Domovip sarà in ritiro ad Ampezzo Carnico.

In concomitanza con il ritiro della prima squadra, anche l’Under 18 farà un raduno a Spilimbergo, tra sabato e domenica. L’occasione sarà importante per unire il gruppo e legare fin da subito il più possibile la squadra con lo spirito San Giorgio.
Under 18 che il 20 e 21 settembre sarà anche protagonista nel cuore di Venezia con il torneo internazionale San Giacomo dell’Orio, dove si giocherà in un vero e proprio campo della città.

L’Under 16 in quel fine settimana, sarà invece impegnata in Croazia, a Pisino, per un altro torneo internazionale, con la possibilità così di mettersi alla prova all’estero.

Sono già al lavoro anche le ragazze dell’Under 14, mentre il minivolley partirà con l’inizio dell’anno scolastico sia nelle palestre sia nelle scuole di Porcia.

Siamo solo a settembre ma gli impegni sono tanti, perché quest’anno molte ragazze dovranno confrontarsi con avversarie più grandi e più esperte, con l’obbiettivo che possa essere un’opportunità di crescita e sviluppo individuale oltre che di squadra, in ottica della prima squadra.

Questo perché come detto anche in assemblea, la prima squadra dev’essere lo specchio del settore giovanile, quindi largo alle bimbe!

Giovanili, In evidenza, Prima squadra